try
La keyword è associata alla tecnica di gestione delle condizioni di errore o di eccezioni usata dal linguaggio Java. Essa avvisa la Java Virtual Machine di eseguire il blocco di codice racchiuso dalla clausola try e se si verificano delle condizioni di errore di utilizzare il "gestore" di eccezioni indicato nella clausola catch. E' possibile avere, alla fine dell'istruzione try tante clausole catch per quante eccezioni possono essere generate. Ad ogni try va sempre associato un gestore di eccezione mediante la clausola catch e/o finally .

Un'eccezione è un oggetto che rappresenta un'istanza della classe Throwable (o una sua sottoclasse).

Vedere anche: throw, throws, finally

Esempio: 
try { 
    UnMetodoEccezionale(); 
} catch (NullPointerException npe) { 
    ... 
} catch (IOException ioe) { 
    ... 
} 
Esempio2: 
try { 
    UnMetodoEccezionale(); 
} catch (NullPointerException npe) { 
    ... 
} finally { 
    istruzioneImportante; 
}