package
I package rappresentano lo strumento impiegato da Java per organizzare e raggruppare classi e interfacce "simili". In pratica i package consentono di organizzare librerie di classi e interfacce. Per creare un package si una la keyword package seguita dal nomePackage. Se l'istruzione package appare nel file.java essa deve trovarsi all'inizio del fine prima di ogni altra istruzione (eccetto commenti e righe vuote).

Un package, a sua volta può contenere altri package (sottopackage). L'organizzazione è di tipo gerarchico (ad albero) ed è ottenuta usando la notazione '.' (punto).

livello di organizzazione su disco i package devono riflettere la stessa struttura gerarchica mediante directory e sottodirectory. Piu' package possono essere archiviati in un unico file (file.zip o file.jar). Il path che indica a Java (compilatore o interprete) dove sono archiviati i package deve essere settato nella variabile di ambiente CLASSPATH oppure impostato mediante delle opzioni fornite, in genere, dalla riga dei comandi. Per utilizzare un package si usa la keyword import.

E' consuetudine mettere come prefisso ai nomi dei package il nome del dominio dell'organizzazione che creato il package. Poichè viene già garantita l'univocità dei nomi di dominio si risolve il problema del conflitto dei nomi tra le classi.

Vedere anche: import
Esempio: 
package primoPackage; 
public class MiaClasse { 
... 
} 
Esempio2: 
package primoPackage.secondoPackage; 
public class tuaClasse { 
... 
} 
Esempio3: 
package it.azienda.primoPackage; 
public class primaClasse { 
... 
}